Caseus Veneti 2008

I migliori prodotti della tradizione casearia veneta sono tornati sotto i riflettori a Thiene (Vi) per la 4a edizione di Caseus Veneti, la manifestazione che porta nei luoghi più suggestivi della Regione le eccellenze dei suoi formaggi. All’edizione 2008, inaugurata dal ministro alle Politiche agricole Luca Zaia, dal vicepresidente della Regione Veneto Franco Manzato e dal sindaco di Thiene Maria Rita Buratti, hanno aderito 90 produttori per un  totale di 366 formaggi in gara, distinti in 111 formaggi Dop, a cui si aggiungono, 77 forme di formaggi tipici e tradizionali (Morlacco e Bastardo del Grappa, Formaggio affinato nelle vinacce, Malga e Casel Bellunese, etc.) e 178 esemplari tutti da scoprire tra freschi, erborinati, formaggi di malga e le tante specialità della vasta cultura casearia veneta. Caseus Veneti è un’iniziativa fortemente voluta dall’assessorato regionale alle Politiche agricole e del turismo e viene organizzata dall’Associazione regionale produttori latte del Veneto (A.pro.la.V.) in collaborazione con i Consorzi di tutela dei Formaggi Dop del Veneto.

«La Regione Veneto da tempo ha una grande attenzione per i suoi prodotti tipici», ha dichiarato il vicepresidente della Regione Franco Manzato, «e concentra molte forze nella sinergia tra l’enogastronomia e il turismo. Una delle prossime azioni concrete sarà quella di offrire l’opportunità anche ai produttori lattiero-caseari di condividere il ‘marchio ombrello regionale”: il privato può utilizzare il nostro marchio con il Leone di San Marco e la stella a sette punte come garanzia di provenienza e qualità; la Regione Veneto da parte sua continuerà nell’opera promozionale utilizzando lo stesso marchio e fornendo indirettamente supporto comunicativo a chi lo utilizza. Non solo. Stiamo dialogando con soggetti della Grande distribuzione per allestire degli angoli di soli prodotti veneti sotto l’egida del ‘marchio ombrello”, un’opportunità importante sia dal punto di vista commerciale che promozionale. Dei test dovrebbero essere realizzati inizialmente in Veneto».

Nella mattinata sono state consegnate le medaglie delle 27 categorie in concorso. «La prestigiosa sede di quest’ anno, il Castello Porto Colleoni a Thiene, una costruzione del 1400 unica nel suo genere, è la giusta cornice per presentare l’eccellenza della produzione lattiero-casearia regionale», ha spiegato Terenzio Borga di Aprolav. «Il periodo economico che viviamo porta una contrazione dei consumi che fortunatamente premia il prodotto di qualità. Con Caseus Veneti vengono scelti ‘i formaggi veneti campioni di qualità” che faranno da testimonial nell’ambito enogastronomica internazionale, si tratta di un riconoscimento che porta anche dei vantaggi commerciali per i rispettivi vincitori».

Infine dal ministro Luca Zaia sono giunte parole di conferma dell’impegno del ministero dell’Agricoltura «per dare ai produttori una costruttiva difesa a livello europeo tramite una politica che garantisca regole ferree ma non penalizzanti per i nostri prodotti e modifiche ad una situazione che negli anni ha danneggiato e ancora oggi danneggia la ricchezza della produzione casearia italiana», ha dichiarato il ministro. «In particolare lottiamo per la revisione delle quote latte, che vogliamo abbia nell’immediato un aumento consentito di produzione del 5%»